[ITAL - GROUP] Antologia di poetesse italiane, Varie-Leni

Deutsche Projekte, Nederlandstalige Projecten, Proyectos en español, projets en français, Projekty po polsku, 日本語のプロジェクト
Post Reply
Liber
Posts: 100
Joined: May 26th, 2020, 5:50 am

Post by Liber » July 22nd, 2020, 6:26 am

Grazie per aver controllato,

Per come lo capisco io, è: "Ma il volgo inerte che, vinto dal rio costume, ha smarrita la via d'ogni suo ben…" Ma sembra che il problema sia l'elisione tra "vinto" e "ha", con l'accento principale che deve andare poi su "ben". E qui ci sarebbero diverse scuole: molti preferirebbero separare nettamente "vinto" da "ha", a beneficio della chiarezza ma a scapito della musicalità, e - almeno per me - oggettivamente rompendo la struttura dell'endecasillabo che così acquista una sillaba di troppo e non è più e non suona più come un endecasillabo; io preferisco leggere "vìnto‿ha", forse a scapito della chiarezza ma - sempre secondo me - mantenendo la fluidità del ritmo, preservando la struttura dell'endecasillabo. Ho anche provato a calcare l'accento sulla "i" di "vinto", in modo che il successivo "ha" scorresse veloce e fosse naturalmente percepito come reggente il participio passato seguente, cioè "smarrita". Personalmente, nei limiti del possibile, cercherei di lasciarlo così com'è.

Invece ho letto "santo" al posto di "sacro" per errore. Se è OK correggerei solo questo.

Grazie,
Liber

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » July 22nd, 2020, 6:50 am

Liber wrote:
July 22nd, 2020, 6:26 am
Grazie per aver controllato,

Per come lo capisco io, è: "Ma il volgo inerte che, vinto dal rio costume, ha smarrita la via d'ogni suo ben…" Ma sembra che il problema sia l'elisione tra "vinto" e "ha", con l'accento principale che deve andare poi su "ben". E qui ci sarebbero diverse scuole: molti preferirebbero separare nettamente "vinto" da "ha", a beneficio della chiarezza ma a scapito della musicalità, e - almeno per me - oggettivamente rompendo la struttura dell'endecasillabo che così acquista una sillaba di troppo e non è più e non suona più come un endecasillabo; io preferisco leggere "vìnto‿ha", forse a scapito della chiarezza ma - sempre secondo me - mantenendo la fluidità del ritmo, preservando la struttura dell'endecasillabo. Ho anche provato a calcare l'accento sulla "i" di "vinto", in modo che il successivo "ha" scorresse veloce e fosse naturalmente percepito come reggente il participio passato seguente, cioè "smarrita". Personalmente, nei limiti del possibile, cercherei di lasciarlo così com'è.

Invece ho letto "santo" al posto di "sacro" per errore. Se è OK correggerei solo questo.

Grazie,
Liber
Va bene! Ovviamente, ci hai pensato più a lungo di me. :)

Michael

Liber
Posts: 100
Joined: May 26th, 2020, 5:50 am

Post by Liber » July 22nd, 2020, 10:42 pm

Ho riletto il verso incriminato (l'ottavo).
_____________________________________________________________________________________________________________________

Io vorrei pur drizzar queste mie piume, di Giustina Levi Perotti (XIV secolo)
Text URL: https://archive.org/details/bub_gb_H_4_qDMMO5AC/page/n15/mode/2up
Duration: 1:23
MP3 URL: https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1350_leviperotti_iovorreipurdrizzar_128kb.mp3
_____________________________________________________________________________________________________________________

Grazie.
Liber

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » July 23rd, 2020, 5:57 am

Liber wrote:
July 22nd, 2020, 10:42 pm
Ho riletto il verso incriminato (l'ottavo).
_____________________________________________________________________________________________________________________

Io vorrei pur drizzar queste mie piume, di Giustina Levi Perotti (XIV secolo)
Text URL: https://archive.org/details/bub_gb_H_4_qDMMO5AC/page/n15/mode/2up
Duration: 1:23
MP3 URL: https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1350_leviperotti_iovorreipurdrizzar_128kb.mp3
_____________________________________________________________________________________________________________________

Grazie.
Liber
PL OK!

Michael

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » July 23rd, 2020, 6:17 am

Liber wrote:
July 21st, 2020, 10:58 pm
Sonetto teologico (e un altro mistero poetico).

_____________________________________________________________________________________________________________________

Dal suo infinito Amor sospinto Iddio, di Leonora della Genga
Text URL: https://archive.org/details/delleantichitpic17colu/page/n159/mode/2up
Duration: 1:20
MP3 URL: https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1350_leonoradellagenga_dalsuoinfinitoamor_128kb.mp3
Link to Author on Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Leonora_della_Genga
_____________________________________________________________________________________________________________________

Grazie per il tempo che dedichi al progetto.
Liber
Grazie, Liber!

(0:55) sento "pinger" invece di "pianger"

La forma "pinger" si trova in alcune edizioni del sonetto, ma non so se esiste una versione di DP identica alla tua lettura.

Per l'ultimo sonetto, sto aspettando una guida dagli amministratori su come vanno catalogati i falsi.

Michael

Liber
Posts: 100
Joined: May 26th, 2020, 5:50 am

Post by Liber » July 23rd, 2020, 3:31 pm

Ciao Michael,

Il carattere tra la "i" e la "n" in "pi[*]nger", l'ho considerato un semplice refuso. Infatti, con i colori si dipinge, non si piange: puoi dipingere qualcuno con dei colori, ma non so cosa significhi "piangere qualcuno con dei colori". Se fosse "piangere", il verso sarebbe difficilmente interpretabile. E in effetti, vi sono tante edizioni antiche dove compare "pinger".

In questo sonetto teologico, Dio è un artista che crea l'uomo a propria immagine. La caduta deturpa la bellezza originaria dell'uomo. Quindi, alla fine, Dio sparge il proprio sangue, per restituire all'uomo la sua forma originaria e per ricolorarlo a propria immagine. [Da notare il gusto rinascimentale del componimento :mrgreen: ]

Se non sei d'accordo che si tratti di un refuso, sarei orientato a cercare un'altra edizione.

_____________________________________________________________________________________________________________________

Per quanto riguarda i falsi, temo che i componimenti di Giustina Levi Perotti da Sassoferrato, Leonora della Genga e Livia Chiavelli (e Ortensia di Guglielmo, ed Elisabetta Trebbiani di Ascoli) siano tutti parte di quella piccola truffa per la concessione a Fabriano del titolo di città :mrgreen: Questa è l'opinione espressa in http://www.treccani.it/enciclopedia/lagia-chiavelli_%28Dizionario-Biografico%29/. Forse, un po' maliziosamente, si potrebbe annotare "Attribuito a" da qualche parte?

Liber

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » July 23rd, 2020, 5:23 pm

Ciao Liber,

Personalmente, mi sembra un po' più probabile l'interpretazione fusse color da pianger l'uomo, nel senso di colorito, condizione (che è documentato, benché non molto commune nel latino e italiano poetico), continuando il motivo ritratto-sembianza-forma, ma penso che in un progetto di standard PL questa scelta spetta al lettore. Dunque, PL OK!
Liber wrote:
July 23rd, 2020, 3:31 pm
Per quanto riguarda i falsi, temo che i componimenti di Giustina Levi Perotti da Sassoferrato, Leonora della Genga e Livia Chiavelli (e Ortensia di Guglielmo, ed Elisabetta Trebbiani di Ascoli) siano tutti parte di quella piccola truffa per la concessione a Fabriano del titolo di città :mrgreen: Questa è l'opinione espressa in http://www.treccani.it/enciclopedia/lagia-chiavelli_%28Dizionario-Biografico%29/. Forse, un po' maliziosamente, si potrebbe annotare "Attribuito a" da qualche parte? Forse, un po' maliziosamente, si potrebbe annotare "Attribuito a" da qualche parte?
"Attribuito a" sarebbe un'opzione possibile. Dall'articolo di Treccani su Leonora della Genga non risulta che l'attribuzione sia definitivamente confutata:
La vicenda delle petrarchiste marchigiane, così fortemente condizionata dalla sua stessa genesi, è rimasta nei secoli sospesa tra i due poli valutativi dello scetticismo e dell'autenticità . . . rimangono seriamente attendibili le riserve dei più avvertiti filologi che, indipendentemente dalle prove documentarie, hanno sentito in questa poesia la manipolazione di un più recente artigiano.
Michael

Liber
Posts: 100
Joined: May 26th, 2020, 5:50 am

Post by Liber » July 23rd, 2020, 6:26 pm

Ciao Michael,
Grazie d'aver controllato.

Io per curiosità mi sono persino andato a controllare un testo del 1580, quello del Gilio stesso, dove compare fusse color da pinger l'huomo (ma compaiono poi varie altre stranezze…):

https://books.google.com/books?id=fUPa4NBEfDkC&pg=PA75

Evidentemente il testo sin dalle prime edizioni era un po' incerto.

A presto,
Liber

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » July 23rd, 2020, 7:49 pm

Liber wrote:
July 22nd, 2020, 1:40 am
Un altro sonetto teologico. E continuiamo la lista dei misteri poetici.

Secondo la Treccani (http://www.treccani.it/enciclopedia/lagia-chiavelli_(Dizionario-Biografico)/), il componimento è certamente cinquecentesco, un falso usato da un tal canonico, Giovanni Andrea Gilio, in un discorso tenuto alla presenza del cardinale Alessandro Farnese sulla necessità di riconoscere a Fabriano il titolo di città. Non sarà certo stata la prima falsificazione del genere, e non sarà mai l'ultima.

Da notare che persino il nome della poetessa fu falsificato, visto che il nome del personaggio storico era Lagia Chiavelli, non Livia Chiavelli.

_____________________________________________________________________________________________________________________


Rivolgo gli occhi spesse volte in alto, di Livia Chiavelli
Text URL: https://archive.org/details/bub_gb_jmp6jBp5nwQC/page/n237/mode/2up
Duration: 1:27
MP3 URL: https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1380_liviachiavelli_rivolgogliocchi_128kb.mp3
_____________________________________________________________________________________________________________________

Liber
PL OK! :thumbs:

Michael

PasqualeR
Posts: 17
Joined: April 16th, 2020, 8:56 am

Post by PasqualeR » July 28th, 2020, 8:19 am

Kazbek wrote:
July 16th, 2020, 2:51 pm
PasqualeR wrote:
July 16th, 2020, 9:05 am
Ciao Michael,
avevo trovato la poesia della Tornabuoni sul libro suggerito mi sembra da Riccardo "Gemme, o Collezione di poetesse italiane antiche e moderne dal 1290 al 1855", opera per cura e studio di Luigi Cancrini (1855) (anche se su Google Books si leggeva più chiaramente, ma il testo è uguale).
E' a posto così?
Ciao,
Pasquale
Ciao Pasquale,

Grazie per il charimento. Ho confrontato la lettura con il testo di "Gemme" e ho due commenti:

(0:14) manca la ripetizione di "Ecco il re forte"
(0:31-0:37) "Egli è... la vittoria?" queste tre righe fanno parte dell'interogativo, ma mi sembra che siano lette come parte della risposta. Cosa ne pensi?

A presto,
Michael
Ciao Michael,
ho registrato nuovamente la poesia dal libro "Gemme, o Collezione di poetesse italiane antiche e moderne dal 1290 al 1855", opera per cura e studio di Luigi Cancrini (1855), con le tue correzioni (la versione su Google Books non era fedele all'originale). Ho letto solo "Avuto ha la vittoria?" come domanda, i due versi precedenti "Egli è ...gloria" mi sembrano la risposta alla domanda precedente "Chi vien con tal vittoria?". Fammi sapere se va bene :wink:
La durata ora è 1:49
https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1427_tornabuoni_cristoallimbo_128kb.mp3
Ciao,
Pasquale

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » July 28th, 2020, 2:52 pm

PasqualeR wrote:
July 28th, 2020, 8:19 am

Ciao Michael,
ho registrato nuovamente la poesia dal libro "Gemme, o Collezione di poetesse italiane antiche e moderne dal 1290 al 1855", opera per cura e studio di Luigi Cancrini (1855), con le tue correzioni (la versione su Google Books non era fedele all'originale). Ho letto solo "Avuto ha la vittoria?" come domanda, i due versi precedenti "Egli è ...gloria" mi sembrano la risposta alla domanda precedente "Chi vien con tal vittoria?". Fammi sapere se va bene :wink:
La durata ora è 1:49
https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1427_tornabuoni_cristoallimbo_128kb.mp3
Ciao,
Pasquale
Ciao Pasquale,

Hai ragione, c'è un periodo dopo la parola "gloria"! Adesso è PL OK. :thumbs:

Grazie!
Michael

PasqualeR
Posts: 17
Joined: April 16th, 2020, 8:56 am

Post by PasqualeR » August 19th, 2020, 6:29 am

Ciao Michael,
ho letto un'altra poesia:
https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1485_gambara_ombrosocolleameneeverdipiante_128kb.mp3
Va bene?
PS Ho visto che nell'elenco delle poesie lette al numero 15 avete fatto un errore nel titolo: fanciullezza si scrive con 2 "L"
Ciao
Pasquale

PasqualeR
Posts: 17
Joined: April 16th, 2020, 8:56 am

Post by PasqualeR » August 19th, 2020, 6:32 am

Dimenticavo Michael: la durata è di 01:17 e la poesia l'ho letta dal link che hai messo tu (archive.org) sul forum.
Pasquale

Kazbek
Posts: 1409
Joined: April 24th, 2019, 12:06 pm

Post by Kazbek » August 19th, 2020, 4:03 pm

PasqualeR wrote:
August 19th, 2020, 6:29 am
Ciao Michael,
ho letto un'altra poesia:
https://librivox.org/uploads/leni/adpi_1485_gambara_ombrosocolleameneeverdipiante_128kb.mp3
Va bene?
PS Ho visto che nell'elenco delle poesie lette al numero 15 avete fatto un errore nel titolo: fanciullezza si scrive con 2 "L"
Ciao
Pasquale
Ciao Pasquale,

Grazie per questo bel contributo e per avermi segnalato il refuso. PL OK! :thumbs:

Alla prossima, :)
Michael

mrnmrz72
Posts: 107
Joined: April 23rd, 2014, 11:49 am

Post by mrnmrz72 » August 21st, 2020, 8:54 am

Hello everyone, I would like to contribute to this project but I am not sure I understand how to claim a section.

Do I just pick one from the books I see when I follow the links or is there another list? Also, the Magic Window has all the titles already taken, do I need to claim in advance or do I just select something and post the link after I record?

Sorry for my total confusion :hmm: :help:

Marzia

Post Reply